1° “giornata senza tecnologia” del Liceo Artistico Apolloni.

 

 

“La libertà non è star sopra un albero”… lo diceva il grande signor G in tempi non sospetti, quasi una profezia per il giorno d’oggi. Siamo appendici dei nostri cellulari o sono i nostri cellulari le nostre appendici? È ingiusto generalizzare, ma per molti, e non solo adolescenti, vale la prima ipotesi. Abbiamo fatto un tentativo, che è stato quello di far rivivere agli alunni della 2A e 2 B una giornata della preistoria della tecnologia, quando cellulari, smart, tablet, mp3… erano solo in mente dei. Armati di sole macchine fotografiche, abbiamo spostato le nostre aule all’interno della gola del Furlo, dove il piacere più grande, oltre alla splendida giornata che ci ha accompagnati, è stato quello di vedere lo stupore sul viso dei ragazzi nel cercare con lo sguardo i nidi delle aquile, l’aquila femmina in posizione di covata, enormi fossili e lupi purtroppo impagliati, accidentalmente morti all’interno della riserva. Parte degli studenti, seguendo la tematica della metamorfosi, hanno disegnato dal vero tratti di natura che si trasformavano in volti, in braccia tese, in mani nerborute… La riserva del Furlo ci ha messo a disposizione gratuitamente due ottime guide che per tre ore e mezzo hanno illustrato in modo estremamente professionale tutto il percorso che è iniziato dal museo dei fossili e degli animali ed è proseguito con una lunga camminata osservativa lungo il fiume Candigliano alla scoperta di flora, fauna e oggetti mai osservabili per la consueta fretta dei nostri giorni. Gli accompagnatori hanno trovato gratificazione nei complimenti fatti dalle guide agli studenti per la loro attenzione e speriamo dunque di poter ripetere l’esperienza nei futuri anni scolastici.

 

Category(s): Archivio articoli 2012/2013

Lascia un Commento